Rizzo – Giorgio Rizzo

Musicista, scrittore e sceneggiatore, partecipa al Roxy Bar di Red Ronnie, collabora con la compagnia Graham, esperienza che lo porterà allo IALS di Roma, dove diventerà il percussionista della scuola danzatori collaborando con vari ballerini e compagnie di fama internazionale come Pina Bausch, Momix, Caterina Genta e altri.

Intraprende gli studi presso l’accademia di percussioni Timba di Roma, partecipa alla manifestazione Intollerance con diversi danzatori insieme a Carl Potter noto percussionista di fama internazionale, con cui approfondirà la tecnica delle congas.

Parte in tour con Franco Califano con il quale registrerà gli ultimi 4 album. Collabora con Gabriella Ferri, partecipando alle trasmissioni come Taratatà e Teatro 18 con la Dandini, Mollica, Maurizio Costanzo. Partecipa al disco di Nino D’Angelo Senza giacca e cravatta e Marì, seguendo il tour promozionale in tutte le emittenti televisive nazionali.

Diventa il percussionista della band Rumba de Mar di Alberto Laurenti, facendo varie apparizioni televisive, Buona Domenica, Maurizio Costanzo Show, Domenica in, I Fatti Vostri. Lavora con la stessa Band al Billionaire a Porto Cervo, noto locale di Flavio Briatore.

Approfondisce la tecnica di percussioni arabe e flauto ney con i percussionisti Hossaine Ramzy e Abudha Abdllah, Misirly Ahmet. Gli studi musicali lo portano ad avvicinarsi al mondo medio orientale, dove studia il flauto arabo (ney), entra nella band dove incide il disco Sin frontiera che verrà venduto in varie parti del mondo e selezionato anche in molteplici compilation di musica lounge, tra cui la celebre Buddha Bar e Nirvana Lounge, Arabica, e Chakra Lounge.

Forma un trio di musica elettro araba Triatriba, che riscuote immediati consensi portando avanti progetti di musica inedita e strumentale, dalle molteplici influenze proprio come le sue esperienze. Nel 2005 partecipa al progetto Orchestra do Meditterrao per conto del SESC di Sau Paolo in Brasile, rappresentando l’Italia in un’orchestra di musica medio orientale formata da 25 musicisti provenienti da tutto il mondo mediterraneo.

Fonda il trio di musica medio-orientale Aptal con il quale tra l’altro crea per MotoMimetico una rivisitazione del Bolero di Ravel e nel 2010 realizza la colonna sonora del film Meridiano Perduto di Claudio Fausti. Fonda il movimento didattico musicale Dum Tak Power un progetto didattico, per lo studio della darbuka, e i ritmi arabi, aperto a professionisti e non, dal quale forma un ensemble di percussioni e danza Power ensemble composto da 8 percussionisti 8 musicisti e danzatrici.

Ha inventato il metodo Drum Pencil largamente utilizzato nel sociale specialmente contro la dispersione scolastica, il recupero di soggetti problematici o con difficoltà sociali; il metodo prevede lo studio e l’apprendimento della musica e dei principi ritmici senza l’ausilio di strumenti a percussione canonici. È un esperto del metodo Ubreu.

Va in tour in Malesia, Cairo, Belgio con il gruppo svedese Tarabband. Con Moni Ovadia e Mario Incudine partecipa alle tragedia greche con Le supplici al teatro greco di Siracusa e con Federico Tiezzi a Ifigenia in aulide. Attualmente è coinvolto in differenti progetti.

La lunga esperienza sui palchi di tutto il mondo e la spiccata sensibilità artistica lo hanno impegnato e lo impegnano anche come attore e autore in diversi allestimenti, è regista dello spettacolo Sisigamici regina di Persia scritta da F. Zarzana, sceneggiatore e regista di Storie Nere di Carmelo Abbate.

Con la Oakmond Publishing stacollaborando per diversi progetti multi-mediali e televisivo-cinematografici e presto uscirà con un suo romanzo.

I libri di Giorgio Rizzo