Corciolani – Valeria Corciolani

Valeria Corciolani

Valeria Corciolani è nata e vive a Chiavari, dove lavora come illustratrice-grafica e insegna illustrazione, sceneggiatura e fumetto in corsi specifici organizzati dalle scuole di ogni ordine e grado. In collaborazione con musicisti conduce laboratori ludico-creativi per adulti, disabili e anziani.

Dal 1993 pubblica illustrazioni di libri per bambini, editoria digitale e testi scolastici a carattere divulgativo con importati case editrici italiane.

Nel 2010 esordisce per Mondadori con il suo primo romanzo Lacrime di coccodrillo.

Nel 2012 pubblica, sempre con Mondadori, il racconto Il gatto l’Astice e il cammello (Antologia Giallo Panettone) a cura di Luca Crovi.

Nel 2014 incontra l’effervescente famiglia di Emma Books e con loro pubblica Il morso del ramarro, finalista al Premio Citta di Como 2015 (uscito anche in edizione cartacea con Erba Moli editore, 2016) e La mossa della cernia nel 2016.

Ma la passione per il racconto l’ha ormai stregata, quindi pubblica Mephisto (Antologia Animali Noir, Falco Editori), a cura di Cristina Marra, Pesto dolce con Emma Books in occasione dell’Expo 2015 e la short novel Per caso pubblicata dal Secolo XIX.

Nel 2017 con la casa editrice Amazon Publishing pubblica Acqua passata, il primo romanzo della serie “La colf e l’ispettore”.

Da quasi un lustro vorrebbe avere il tempo di dedicarsi a un romanzo non ascrivibile al genere giallo\noir. Forse questo sarà l’anno buono. Forse.

Con la Oakmond pubblica la versione e-book del racconto Mephisto.

Nel 2018 esce il secondo romanzo della serie “La colf e l’ispettore” Non è tutt’oro sempre con Amazon Publishing mentre per la Oakmond illustra con modernissime icone In principio era Kaos scritto dall’amica e collega Giada Trebeschi.

I libri di Valeria Corciolani

La parola desueta: Ciambellano
La parola desueta: Ciambellano

Gran dignitario che nelle corti medioevali e moderne era addetto agli appartamenti reali, al guardaroba reale e anche alla sala del tesoro. Oggi questa figura si è perlopiù trasformata in quella del…

La parola desueta: Abborracciare
La parola desueta: Abborracciare

Fare o dire qualcosa alla meno peggio, mettere insieme alla meglio per malavoglia o incompetenza, arrangiare, insomma, eseguire qualcosa senza pregio alcuno. Special guest: l’attore Luca Luciani …

La parola desueta: Nequizia
La parola desueta: Nequizia

Malvagità, cattiveria, iniquità, propensione al male, azione perversa. Dal latino “nequam” aggettivo indeclinabile che significa di cattiva qualità, di poco valore, malvagio, dissoluto. La p…

La parola desueta: Titillare
La parola desueta: Titillare

Solleticare leggermente, accarezzare piano, stuzzicare, stimolare, eccitare, lusingare anche in senso figurato. Si può, per esempio, titillare anche l’ambizione o l’amor proprio di qualcuno. L…

A morte i razzisti
A morte i razzisti

A morte i razzisti di Alessandro Ghebreigziabiher – A few Highlights like prices and/or location of plot. about 50 words Titolo: A morte i razzistiAutore: Alessandro GhebreigziabiherLingua: It…

La parola desueta: Mendace
La parola desueta: Mendace

Che non dice la verità, ingannevole, bugiardo e menzognero! La parola desueta di oggi, MENDACE, la potete trovare anche su YouTube cliccando qui. Potete trovare tutte le parole desuete anche su…

La parola desueta: Scinnide
La parola desueta: Scinnide

Danza dionisiaca sfrenata e indecorosa! Special guest: il grande percussionista Giorgio Rizzo. La parola desueta di oggi, SCINNIDE, la potete trovare anche su YouTube cliccando qui. Potete trova…

La parola desueta: Latomie
La parola desueta: Latomie

Cave di pietra (dal greco pietra e taglio) nelle quali, nell‘antichità, lavoravano prigionieri di guerra e detenuti. Queste sono quelle della Pillirina a Siracusa dalle quali, pare, abbiano tagliat…

La parola desueta: Subornazione
La parola desueta: Subornazione

Corruzione. Molto usato nel linguaggio giuridico è il reato di colui che corrompe un testimone, un perito o altro con denaro o altri vantaggi. La parola desueta di oggi, SUBORNAZIONE, la potete tr…

La parola desueta: Culaccino
La parola desueta: Culaccino

Ciascuna delle estremità di un insaccato di carne ma anche il residuo di un liquido che resta in fondo a un bicchiere o a un piccolo contenitore! Special guest: Marco De Amicis La parola desueta d…

La parola desueta: Anodino
La parola desueta: Anodino

Blando analgesico, farmaco che lenisce il dolore in medicina ma nell’uso comune, persona senza carattere, che non prende posizione decisa, che non esprime un parere netto. Si pronuncia “anòdino…

La parola desueta: Albedo
La parola desueta: Albedo

La parte più interna, bianca e spugnosa della buccia degli agrumi! E per i fisici, sì, certo, è il coefficiente di radiazioni ondulatorie o corpuscolari da parte di una superficie. Special guest: N…

La parola desueta: Eudemonia
La parola desueta: Eudemonia

La felicità quale scopo di vita e fondamento etico, felicità come fine ultimo dell‘agire umano. Dal greco „eu“ buono e „daimon“ genio, demone. Può consistere nella rettitudine, nel piacer…

La parola desueta: Garrulo
La parola desueta: Garrulo

Ciarliero, festoso, che garrisce come le rondini! Loquace, strudulo, chiacchierino e chiassoso! La parola desueta di oggi, GARRULO, la potete trovare anche su YouTube cliccando qui. Potete trova…

La parola desueta: Straccale
La parola desueta: Straccale

Una volta era la cinghia di cuoio che, attaccata al basto delle bestie da soma, fasciava in orizzontale i fianchi dell’animale passando dietro alle cosce, poi han preso a chiamar cosí le bretelle (…

La parola desueta: Tracotante
La parola desueta: Tracotante

Molto, molto arrogante a causa d‘eccessiva superbia o presunzione. Conoscete qualcuno così? La parola desueta di oggi, TRACOTANTE, la potete trovare anche su YouTube cliccando qui. Potete tro…

La parola desueta: Cachinno
La parola desueta: Cachinno

Risa sguaiate che indicano beffa, schiamazzo beffardo, risata di scherno. La parola desueta di oggi, CACHINNO, la potete trovare anche su YouTube cliccando qui. Potete trovare tutte le parole de…

Galli – Giampaolo Galli
Galli – Giampaolo Galli

Giampaolo Galli nasce a Pisa il 18 giugno del 1963.Dopo numerosi viaggi in diversi paesi, inizia a scrivere una serie di racconti a temawestern che vengono pubblicati on line da farwest.it tra il 2011…

La parola desueta: Barbogio
La parola desueta: Barbogio

Di uomo anziano, brontolone, noioso, insofferente e barboso.istribuzione di acqua nei campi coltivati, irrigare, innaffiare! La parola desueta di oggi, BARBOGIO, la potete trovare anche su YouTube …

La parola desueta: Adacquata
La parola desueta: Adacquata

Distribuzione di acqua nei campi coltivati, irrigare, innaffiare! La parola desueta di oggi, ADACQUATA, la potete trovare anche su YouTube cliccando qui. Potete trovare tutte le parole desuete a…

Dag Da.Ri
Dag Da.Ri

Dag Da.Ri di Victor Togliani – Un romanzo di fantascienza visionario e ironico che dal futuro fa un salto nel passato del I secolo d.C. Titolo: Dag Da.RiAutore: Victor ToglianiLingua: Italiano…

La parola desueta: Sdrucciolevole
La parola desueta: Sdrucciolevole

Superficie molto scivolosa che difficilmente consente l‘equilibrio. Poi ci sono le parole „sdrucciole“ che son quelle che hanno l‘accento tonico sulla terzultima sillaba come mediceo! La pa…

La parola desueta: Pareidolia
La parola desueta: Pareidolia

Illusione subcosciente in cui si percepisce uno stimolo visivo o sonoro che viene ricondotto a una forma riconoscibile. È un processo inconsapevole e automatico e cosí vediamo le nuvole assomigliare…

Categorie Autori